'Anne with an E' Season 3 Episode 2 Review: La risposta di Marilla alla ricerca dei genitori di Anne è profondamente riconoscibile

La maggior parte di noi ha sperimentato il livello di panico di Marilla al pensiero di perdere una persona cara e ha agito in modi di cui non siamo orgogliosi.

flamin hot cheetos mac n cheese
Tag:

Anne e Marilla di Anne con una 'E' (Netflix)



Grandi spoiler per 'Anne with an E' Stagione 3 Episodio 2 in arrivo



'Anne with a E' ha dimostrato di essere progressista e in sintonia con il tempo del mondo attuale, rimanendo anche fedele all'universo originale creato da Lucy Maud Montgomery attraverso 'Anne of Green Gables'. Mentre la storia è andata avanti per introdurre personaggi che non facevano parte dei libri originali, tra cui un marinaio di Trinidad e una ragazza di una tribù indigena che vive vicino a Green Gables. Tuttavia, il personaggio centrale della nostra storia è ancora la titolare Anne (Amybeth McNulty), la selvaggia, liberata e fantasiosa Anne che non smetterà mai di cercare l'avventura.

Nella stagione 3 in corso, vediamo questo suo attributo essere canalizzato nella forma della sua ricerca per trovare le sue radici. In tutti questi anni si è detta che i suoi genitori l'hanno amata, ma sono morti e ha dovuto essere portata all'orfanotrofio. Ha sopportato gli anni di infelicità e miseria all'orfanotrofio perché credeva che questo fosse vero con tutto il cuore, eppure non è più abbastanza. Anne vuole scoprire da dove viene, chi è la sua famiglia e se è stata davvero amata.



Sebbene Matthew (RH Thomson) e Marilla (Geraldine James) le abbiano dato le loro benedizioni per cercare la verità, loro - principalmente Marilla - sono preoccupati che lei troverà la sua famiglia e vorrà lasciarli indietro. Tuttavia, Anne rimane ignorante delle loro paure ed è spinta dal suo desiderio di trovare la verità su se stessa. Nello specifico, nell'episodio 2 della stagione, la vediamo straziante per la bambina che era, specialmente vedendo l'intero posto dalla prospettiva di un estraneo. Si considera patetica per aver creato un personaggio immaginario e crede con tutto il cuore che sarà salvata.



Anche se Cole (Cory Grüter-Andrew) le dice che la sua immaginazione è ciò che ha mantenuto vivo il suo spirito, si rende conto che l'immaginazione non è più sufficiente. Ha deciso di cercare ulteriormente i suoi genitori, sperando che i registri della chiesa possano guidarla nella giusta direzione. Mentre Matthew accetta che lei vada in questa ricerca, Marilla è in pericolo. Soprattutto dopo aver sentito Anne piangere attraverso la porta e implorando Dio di aiutarla nella sua ricerca, Marilla crede che sia nel migliore interesse di Anne fermarla da questa ricerca.

Lei, infatti, glielo vieta, e mentre vediamo quanto sia angosciata Anne e quanto sia sbagliata Marilla a fermarla, non possiamo fare a meno di simpatizzare con lei. La maggior parte di noi ha sperimentato questa gamma di panico al pensiero di perdere una persona cara e ha agito in modi di cui non siamo orgogliosi. Marilla non ha mai amato nessuno come ama Anne. Ha dedicato tutta la sua vita a prendersi cura delle persone e, certo, può essere un biscotto duro, ma esprime i suoi affetti nel suo modo di Marilla. Tuttavia, speriamo che invece di esprimere la sua paura di perdere Anne come rabbia, parli ad Anne del motivo per cui il suo viaggio la spaventa.



Si spera che 'Anne with an E' lo affronti nel prossimo episodio della terza stagione. Tutti i 10 episodi della stagione sono disponibili per la visione abbuffata su Netflix in questo momento.

Articoli Interessanti