Heckler chiede al poliziotto se 'mi ucciderà come Ma'Khia Bryant', la risposta selvaggia dell'ufficiale diventa virale

'Proverai a pugnalare una come lei?' ha risposto il poliziotto

Di Divya Kishore
Aggiornato il: 04:51 PST, 25 aprile 2021 Copia negli appunti Heckler chiede al poliziotto se lo farà

Agente interrogato da un disturbatore e Ma'Khia Bryant (Twitter e GoFundMe)



Una clip di uno scambio verbale tra un poliziotto e un uomo è diventata virale su Internet e mostrava quest'ultimo che chiedeva al poliziotto se voleva ucciderlo come Ma'Khia Bryant '. Il video, che è stato visto più di un milione di volte da persone, mostrava anche il poliziotto che rispondeva: Proverai a pugnalare qualcuno come lei?

Ma sembrava che allo sconosciuto molestatore che è stato etichettato come un attivista del BLM non piacesse la risposta dell'agente di polizia e lo abbia bollato come sciocco. Ha anche minacciato di condividere la loro conversazione con le persone su Internet. Bryant è stata uccisa il 20 aprile quando i poliziotti sono stati chiamati al suo indirizzo per un alterco. È stato riferito che il sedicenne stava cercando di accoltellare un'altra ragazza quando sono intervenuti gli agenti di polizia. L'agente Nicholas Reardon è stato colui che ha sparato quattro dei suoi proiettili, provocando la morte di Bryant.



LEGGI DI PIÙ

Ma'Khia Bryant shooting: NYT, Washington Post tweets ridicolizzati per non aver menzionato l'attacco con il coltello di Black teen



Chi è Bree Newsome? Il regista attivista ha trollato per aver detto 'non c'è bisogno della polizia' quando gli adolescenti combattono con i coltelli

La sua morte ha ricevuto risposte contrastanti da parte delle persone. Alcuni simpatizzavano con l'adolescente, mentre c'erano alcuni che pensavano che fosse colpevole poiché stava minacciando la vita di un'altra ragazza con un coltello. Ned Pettus, direttore del Dipartimento di Pubblica Sicurezza di Columbus, ha dichiarato: “Capisco l'indignazione e l'emozione di questo incidente: un'adolescente è morta, ed è morta per mano di un agente di polizia. In ogni caso, questa è una tragedia orrenda. Ma il video mostra che c'è di più in questo. Richiede una pausa, uno sguardo ravvicinato alla sequenza degli eventi e, sebbene non sia facile, attendere i fatti determinati da un'indagine indipendente.



Nel frattempo, anche questo recente video del poliziotto e del molestatore ha ricevuto molte risposte dalle persone su Internet. Molti di loro sono stati visti discutere della morte di Bryant. Un utente ha detto: Questo non è invecchiato bene, i genitori non sono più genitori. Non ritengono i loro figli responsabili, se questo era mio figlio che si comportava come uno sciocco. È un vero sostenitore dei media. Non conosce nemmeno i fatti. Ben fatto ufficiale. Un secondo ha detto: Agisci come un punk, fatti trattare come tale. Il diritto è fuori scala. Sono sbalordito dalla quantità di moderazione che alcuni di questi ufficiali mostrano. Chiunque senza un distintivo avrebbe schiaffeggiato questa persona.



Ma’Khia Bryant, 16 anni, stava litigando con le ragazze su un letto disfatto prima della fatale sparatoria alla polizia (filmato di Facebook / Bodycam della polizia)





Aveva un coltello? Un coltello per DONNE di 2, 30 anni che si sono presentate a casa SUA e hanno proceduto a fare IL SUO DANNEGGIAMENTO. In uno stand il tuo stato fondamentale. Quindi per quello che è autodifesa o riduzione dell'escalation anche se in realtà si accoltella un poliziotto! per il nero i suoi 4 colpi al petto. Gthoh! una persona ha notato. E ora inizia. Schernire un agente di polizia sui social media per ottenere una reazione. Questo non aiuta nessuno. Non è produttivo per una soluzione o un passo nella direzione che porterebbe pace, un altro ha detto e il terzo ha aggiunto: Quel pazzoide dietro quella telecamera NON lo farà se si fossero tolti i badge !! Non importa come ti spegni, sarai rinchiuso o morto !! Non fare la spia ed essere come quel coglione spaventoso dietro quella telecamera!

quand'è il fine settimana in uscita con un nuovo album






Se hai una notizia o una storia interessante per noi, ti preghiamo di contattarci al numero (323) 421-7514

Articoli Interessanti