Il diplomatico delle Nazioni Unite che avrebbe violentato una donna di New York RILASCIATO su 'immunità diplomatica'

  Il diplomatico delle Nazioni Unite che avrebbe violentato una donna di New York è stato rilasciato'diplomatic immunity



NEW YORK CITY, MANHATTAN: A Nazioni Unite diplomatico del Sud Sudan, Charles Dickens Imene Oliha presumibilmente violentato una donna a Manhattan domenica 21 agosto. Tuttavia, è stato rilasciato senza accusa perché il suo status gli garantisce l'immunità diplomatica e lo rende libero da procedimenti giudiziari.



In un rapporto della polizia ottenuto dal New York Post, il 46enne è stato arrestato domenica stessa dalla polizia. Nel frattempo, quando gli inquirenti hanno confermato di averlo fatto immunità diplomatica in tali situazioni. È stato immediatamente rilasciato senza accusarlo formalmente in nessuna sezione.



LEGGI ANCHE

Gli inviati statunitensi a Hong Kong colpiti dal virus hanno invocato l'immunità diplomatica? Washington definisce 'falsi' i rapporti cinesi

Chi è Anne Sacoolas? L'assassino dell'adolescente britannico Harry Dunn ha lavorato per l'intelligence statunitense, l'immunità diplomatica in pericolo



Posta di New York ha inoltre riferito che la vittima vive nello stesso edificio di Oliha. Ha detto ai poliziotti che è andata a portare a spasso il cane di un vicino e questo è quando un uomo le si è avvicinato nell'atrio. Più tardi ha detto che avrebbe seguito la donna al piano di sopra nella sua stanza, a cui lei ha risposto: 'No, non lo sei'. Tuttavia, quando ha aperto la porta del suo appartamento, il sospetto è entrato con la forza, ha dichiarato la polizia Il presunto incidente è avvenuto all'interno di un edificio sulla Wadsworth Terrace a Fort George.

  Il diplomatico è stato in grado di uscire liberamente da qualsiasi accusa citare in giudizio la sua immunità diplomatica (@Charles Dickens/Facebook)

Dichiarazione della vittima e dell'ambasciata del Sud Sudan

La vittima ha detto alla polizia di essere stata violentata due volte una volta con un preservativo e poi senza la prevenzione. Ha affermato di essere in uno shock mentale ed è andata a dormire dopo l'incidente. Tuttavia, la vittima ha intentato una causa contro Charles Dickens su richiesta di un amico. Successivamente, è stata portata al Columbia University Medical Center per cure mediche. Nel frattempo, Oliha è stato arrestato dalla polizia dopo 12 ore ma è stato costretto al rilascio dopo poco tempo dopo aver appreso del suo status di residente. La pubblicazione ha contattato anche Cecilia Adeng, vice rappresentante permanente dell'ambasciata del Sud Sudan: 'Non ne siamo a conoscenza, ho provato a chiamarlo poco prima di chiamarti, ma non ha risposto, sarà entrando. Quindi parlerò con lui e poi tornerò da te, e ovviamente questo non è affatto qualcosa di tollerabile ', ha inoltre aggiunto, 'Quindi faremo rapporto al nostro quartier generale e vedremo cosa sta succedendo .”

Immunità Diplomatica e casi connessi

Secondo Posta di New York, Gli Stati Uniti adottarono la loro legislazione nel 1790 che concedeva 'l'immunità assoluta' ai diplomatici, alle loro famiglie e ai servitori. Da allora la legge è stata rivista nel corso degli anni per ridurre l'importo di immunità a volte e il numero di persone che potrebbero ottenerlo. Ci sono casi controversi simili in passato che coinvolgono l'immunità diplomatica. Uno di questi casi è quello di Artiniano Sosa, marito di un diplomatico argentino a cui è stato permesso di camminare liberamente dopo aver picchiato un lavoratore delle Nazioni Unite. Allo stesso modo, nel 2017, Sehon Marshall, 43 anni, che presta servizio come consigliere per la Missione permanente di St. Vincent e Grenadine, avrebbe preso a pugni in faccia sua moglie, Sandra Marshall, 36 anni, dopo che era scoppiata una rissa nella loro casa di Canarsie. Tuttavia, è stato anche in grado di uscire liberamente senza alcuna accusa o procedimento giudiziario.

Articoli Interessanti