'Questione di vita o di morte': i funzionari interessati poiché SCOTUS certifica che la sentenza pone fine alla politica 'Rimani in Messico'


                            'Matter of life and death': Officials concerned as SCOTUS certifies ruling to end ‘Remain in Mexico’ policy



La Corte Suprema ha ora certificato la sua sentenza di un mese, emessa il 30 giugno 2022, che ha consentito all'amministrazione del presidente Joe Biden di porre fine ai Protocolli di protezione dei migranti, noti anche come â Rimani in Messico â politica. Tuttavia, la sentenza ha riguardato alcuni funzionari dell'amministrazione.



Lunedì 1 agosto 2022, dopo Certificato dalla Corte Suprema la sentenza della politica 'Rimani in Messico' che richiedeva ai richiedenti asilo di aspettare in Messico mentre le richieste venivano esaminate e in attesa di udienze, alcuni hanno celebrato la mossa, tuttavia, alcuni hanno mostrato preoccupazione per la sentenza. Karen Tumlin, fondatrice e direttrice del Justice Action Center, ha rilasciato una dichiarazione che recitava: 'Oggi la Suprema Corte ha emesso la sentenza che certifica l'art Biden La capacità dell'amministrazione di porre fine al micidiale programma Remain in Mexico (RMX). Come hanno sottolineato il JAC e la campagna #SafeNotStranded e lo stesso DHS ha riconosciuto, l'orribile costo umano di RMX chiarisce che l'amministrazione Biden deve porre fine al programma in modo rapido e umano una volta per tutte'. Ha inoltre affermato: 'Decine di migliaia di asilo i richiedenti sono stati danneggiati da RMX mentre esercitavano il loro diritto a cercare sicurezza e ora devono essere autorizzati a perseguire le loro richieste di asilo; nel frattempo, nessuna nuova persona dovrebbe essere inserita in questo programma vergognoso'. I funzionari del Consiglio di sicurezza nazionale (NSC) hanno accolto favorevolmente la decisione della Corte Suprema, ma sono preoccupati che la fine del programma annullerebbe i continui negoziati sull'immigrazione con il governo messicano, come riportato da Il giornale di Wall Street.

George Michael aveva l'AIDS?



ARTICOLI CORRELATI

Joe Biden inizia a revocare il programma 'Remain in Mexico' di Trump, per consentire ai richiedenti asilo di entrare negli Stati Uniti dalla prossima settimana

Melly ha ottenuto la pena di morte?

I funzionari del Messico ritengono che le dure politiche di immigrazione di Donald Trump li abbiano aiutati a gestire meglio la sfida



michigan vs michigan state stream

Come affermato da frontiere , Aaron Reichlin-Melnick, direttore delle politiche presso l'American Immigration Council, che sostiene gli immigrati, ha dichiarato: 'La fine realistica di un programma che è solo alleato di meno dell'1% delle persone che arrivano al confine non avrà alcun grande impatto sul numero di persone che arrivano al confine tra Stati Uniti e Messico'. Ma per i migranti bloccati nel programma, ha detto che il ritiro potrebbe essere una questione di vita o di morte.

Il Quinto Circuito dovrebbe istituire formalmente la sentenza della Corte Suprema nelle prossime settimane. Reichlin-Melnick ha affermato che ciò dovrebbe spianare la strada alla fine dei protocolli di protezione dei migranti poco dopo, e il suo gruppo osserverà da vicino per vedere che lo fa, come da rapporti. Ha aggiunto: 'La nota dell'ottobre 2021 firmata dal segretario Mayorkas afferma che non appena possibile, dopo che l'ordinanza del tribunale di grado inferiore sarà annullata, il programma verrà interrotto di nuovo, quindi ciò non lascia molto spazio di manovra all'amministrazione Biden'.

Secondo NBC , il Dipartimento della Casa Bianca e della Sicurezza Nazionale non ha rilasciato commenti immediati sulla certificazione della Corte Suprema, mentre il Dipartimento di Giustizia ha rifiutato di commentare. I funzionari in Messico non hanno avuto commenti immediati.

Julia Roberts è ancora sposata con Danny Moder?

Protocolli di protezione dei migranti

Secondo AP , un totale di 70.000 migranti erano soggetti alla politica, nota ufficialmente come Protocolli di protezione dei migranti, avviata nel gennaio 2019 dall'ex presidente Donald Trump. La politica sull'immigrazione dell'era Trump costringe i richiedenti asilo ad aspettare in Messico mentre i loro casi si fanno strada attraverso i tribunali statunitensi per l'immigrazione. Il presidente Biden lo ha sospeso nel suo primo giorno in carica nel gennaio 2021, mantenendo una promessa elettorale. Molti sono stati autorizzati a tornare negli Stati Uniti per portare avanti i loro casi durante i primi mesi della presidenza di Biden. Ora, secondo i rapporti, le cifre pubblicate il 29 luglio mostrano che quasi 5.800 persone sono state soggette alla politica da dicembre a giugno.

Articoli Interessanti