Giorno dello stupro: 5 fatti veloci che devi sapere

VaporeL'uscita di Rape Day è stata cancellata da Steam.



Rape Day è un gioco in cui puoi violentare e uccidere durante un'apocalisse di zombi. Rape Day è un gioco di scelte di storie e non include animazione o doppiaggio. È invece composto da immagini fisse.



La sua uscita sulla piattaforma di gioco Steam è stata annullata. In una dichiarazione, Valve, la società proprietaria di Steam, dice che ha rimosso il gioco .



Ecco cosa devi sapere:


1. Desk Plant ha creato il gioco

Visualizza questo post su Instagram

Whoa, whoa, whoa, whoa, whoaaaaa... WTF è un gioco? Porca puttana... voglio dire, lo sto capendo. Di sicuro lo sto capendo, ma comunque ... #rapeday #datsfuckedupbro #wtf #wowwwwwww



Un post condiviso da Orco lo Shrek (@ogrefab) il 6 marzo 2019 alle 11:35 PST

Rape Day contiene 500 immagini e oltre 7.000 parole che consentono al giocatore di 'molestare verbalmente, uccidere e violentare le donne mentre [loro] scelgono di far progredire la storia', secondo la sua pagina del prodotto Steam ora rimossa, riporta Vice .

tasya van ree e ambra sentito

Rispettiamo il desiderio degli sviluppatori di esprimersi e lo scopo di Steam è aiutare gli sviluppatori a trovare un pubblico, ma questo sviluppatore ha scelto i contenuti importanti e un modo di rappresentarli che rende molto difficile per noi aiutarli a farlo.



Rape Day non ha una valutazione a causa della sua versione solo digitale, ma sarebbe probabilmente classificato solo per adulti dall'Entertainment Software Rating Board. L'ESRB è stata fondata nel 1994, un'organizzazione senza scopo di lucro che assegna valutazioni per videogiochi e app.


2. Il gioco sta mettendo alla prova i limiti della libertà di parola

La pagina di anteprima di Rape Day mostra 25 screenshot del gioco, che includono donne nude che vengono aggredite sessualmente e tenute sotto tiro, riporta Business Insider .

In una dichiarazione di modifica della politica del 6 giugno 2018, Steam ha affermato che avrebbe consentito praticamente a qualsiasi cosa di legale sulla sua piattaforma.

La sfida è che questo problema non riguarda semplicemente se il Negozio di Steam dovrebbe contenere o meno giochi con contenuti per adulti o violenti. Invece, si tratta se lo Store contiene giochi all'interno di un'intera gamma di argomenti controversi: politica, sessualità, razzismo, genere, violenza, identità e così via. Inoltre, ci sono argomenti controversi che sono specifici dei giochi, come ciò che costituisce un 'gioco' o quale livello di qualità è appropriato prima che qualcosa possa essere rilasciato, l'azienda scrive .

3. Il gioco ha richiesto una petizione

Visualizza questo post su Instagram

Come donne e professioniste cerchiamo ogni giorno di veicolare o segnalare contenuti violenti, offensivi e potenzialmente pericolosi. Cerchiamo di insegnare alle donne come difendersi e agli uomini a rispettare. Poi, basta un videogioco… 'Rape Day', il giorno dello stupro, in cui si simula di violentare e uccidere una donna… #rapeday #stopallaviolenzasulledonne #messaggipericolosiperledonne #iodicono #metoo QUI LA NOTIZIA https://it.blastingnews.com/tecnologia/2019/03/rape-day-polemiche-per-il-videogioco-che-incita-allo-stupro-002862707.html

Un post condiviso da Simona Ruffini (@simonaruffinicriminologa) il 6 marzo 2019 alle 1:07 PST

Anche se solo gli utenti della piattaforma Steam possono vedere i giochi, Rape Day ha spinto Cecilia Cosenza a iniziare un petizione su Change.org dove migliaia hanno presentato una petizione per l'uscita del gioco.

video di sesso del liceo di South Fort Myers

Dobbiamo far sapere ai revisori che un gioco incentrato sullo stupro e l'uccisione delle donne è inaccettabile e non può entrare nel mercato, scrive Cosenza.

Nel 2011, una decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti su Brown v. Entertainment Merchants Association I contenuti dei videogiochi non possono essere regolamentati dai governi e sono protetti dal Primo Emendamento.

4. I collegamenti tra la riproduzione di videogiochi e il comportamento effettivo sono incoerenti

Se i media influenzino il comportamento, in particolare negli adolescenti, è a lungo dibattuto.

Insieme alla crociata di Frederic Wertham contro i fumetti negli anni '50, sono state sollevate preoccupazioni simili sulla violenza nei film, in televisione e su Internet, sebbene il legame tra la violenza dei media e il comportamento violento nei bambini non sia mai stato dimostrato in modo affidabile, rapporti Psicologia Oggi .

Nella sua recensione di Brown v. Entertainment Merchants Association, Christopher J. Ferguson ha notato Mancanza di un reale accordo sulla coerenza tra la violenza dei videogiochi e la violenza nella vita reale.

5. La decisione di Steam cita costi sconosciuti, non etica

Steam prende il 30% di tutte le vendite effettuate sulla piattaforma. Il sito ospita circa 30.000 giochi. Valve, la società madre di Steam, è stata lanciata nel 1998.

Nella sua dichiarazione che annulla il rilascio , Steam afferma che il gioco comporta costi e rischi sconosciuti.

Il gioco è già stato modificato per evitare potenziali problemi di contenuto: in un aggiornamento di notizie, il creatore afferma di essersi sbarazzato di una scena di omicidio di un bambino nel caso in cui venga contrassegnata come sfruttamento minorile, rapporti Poligono .

Il creatore del gioco, che definisce il gioco una commedia oscura, intende andare avanti con la distribuzione su un'altra piattaforma, secondo il suo sito web.


Leggi di più 5 Fatti veloci, Giochi

Articoli Interessanti