Sharon Stone ha subito un'emorragia cerebrale, due aborti spontanei nel suo travagliato matrimonio con Phil Bronstein

Stone è stato sposato due volte, entrambi finiti in divorzi. Tra i due, tuttavia, il suo matrimonio con Bronstein è stato pieno di drammi strazianti

Di Pritha Paul
Aggiornato il: 05:35 PST, 17 aprile 2020 Copia negli appunti Sharon Stone ha subito un'emorragia cerebrale, due aborti spontanei nel suo travagliato matrimonio con Phil Bronstein

Phil Bronstein e Sharon Stone (Getty Images)



Sharon Stone sta scrivendo un libro rivelatore che, tra gli altri episodi della sua vita, includerà dettagli sul suo matrimonio con il suo secondo marito, Phil Bronstein.



L'attrice di 'Basic Instinct', 62 anni, ha divulgato la notizia durante una chat video con la top model Naomi Campbell per il suo spettacolo 'No Filter With Noami'. Ha rivelato che il libro di memorie, intitolato 'The Beauty Of Living Twice', uscirà entro la fine del 2020 o all'inizio del prossimo anno.

La pietra non ha avuto la migliore fortuna quando si tratta di relazioni nella sua vita. È stata sposata due volte, entrambe finite in divorzi. Tra i due, tuttavia, il suo matrimonio con Bronstein è stato pieno di drammi strazianti.



Il primo matrimonio di Stone con il produttore Michael Greenburg, si è concluso un anno dopo, nel 1987. Tuttavia, si è trasferita a San Francisco nel 1998 per stabilirsi con il secondo marito, che era un editore di un giornale. A causa del suo fattore reumatoide correlato al lupus, una condizione autoimmune che le rendeva difficile portare a termine una gravidanza - aveva già subito un aborto spontaneo nel suo primo matrimonio. Quando Stone e Bronstein hanno provato a rimanere incinta nel modo tradizionale, ha finito per subire altri due aborti, entrambi a cinque mesi.

La coppia era stata anche in contatto con un'agenzia di adozione sul lato, a causa delle sue condizioni di salute, e alla fine ha pagato. 'L'ultima volta che ho perso il bambino', dice, 'ho avuto 36 ore di travaglio. Mentre eravamo in ospedale, il nostro avvocato per le adozioni ha chiamato. Ho pensato: 'Questa è una vera manna dal cielo', ha detto Rivista AARP nel 2012. La coppia ha adottato Roan Joseph Bronstein nel giugno 2000.

(FILE FOTO) Sharon Stone e il marito, Phil Bronstein, partecipano ai GLAAD Awards il 15 aprile 2000, al Century Plaza Hotel di Century City, California (Getty Images)



Tuttavia, Stone riuscì a malapena a divertirsi a essere una madre per la prima volta poiché 15 mesi dopo soffrì di un'emorragia cerebrale ed entrò in coma. È stata costretta a letto per i successivi otto mesi. 'Sono uscito dall'ospedale con una perdita di memoria a breve e lungo termine', ha detto Stone alla pubblicazione. 'La mia gamba inferiore sinistra era insensibile. Non riuscivo a sentire dal mio orecchio destro. Il lato della mia faccia stava cadendo. Ho pensato: 'Non sarò mai più carina. Chi vorrà starmi vicino? '

Le cose iniziarono a cambiare nella sua relazione con Bronstein, anche se Stone non riuscì a individuare le cause di quei cambiamenti. 'Semplicemente non mi ha visto, non mi ha parlato, non mi ha guardato', ha detto di suo marito.

Guardando indietro, tuttavia, l'attrice credeva che 'la sua intenzione iniziale con me fosse probabilmente corrotta. Sono stato fregato. Sono imbarazzato a dirlo.

Tuttavia, la tragedia è culminata nel 2003, quando Bronstein ha chiesto il divorzio citando differenze inconciliabili nel loro matrimonio di cinque anni. A quel tempo, il suo avvocato Nordin Blacker disse che la coppia si separava amichevolmente e che entrambi volevano l'affidamento congiunto del figlio adottivo.

'Stanno cercando di ottenere uno scioglimento amichevole e reciproco del loro matrimonio e si impegnano a essere genitori del loro bambino ea farlo nel modo più amichevole e non controverso possibile', ha detto Blacker. 'Non ci sarà nessun dramma qui. Entrambi hanno a cuore gli interessi del loro bambino di tre anni e stanno cercando di risolverlo in modo molto privato. '

(FILE FOTO) L'attrice Sharon Stone e suo marito Phil Bronstein arrivano alla 74a edizione degli Academy Awards il 24 marzo 2002, al Kodak Theatre di Hollywood, CA. È stato riferito che Stone e suo marito, Phil Bronstein, si erano separati dopo cinque anni di matrimonio (Getty Images)

Ma c'era il dramma. Fonti dissero all'epoca che il matrimonio della coppia era stato sotto `` enorme tensione '' per un bel po 'prima della notizia della loro separazione mentre la Stone trascorreva una quantità crescente di tempo a Los Angeles e all'estero nel tentativo di rilanciare la sua carriera cinematografica, IOL segnalato.

Mentre Bronstein e Stone inizialmente condividevano la custodia di Roan, stabilendo un periodo di rotazione di due anni con ciascun genitore, nel 2008 un giudice di San Francisco ha stabilito che sarebbe stato fastidioso spostare Roan avanti e indietro tra la Bay Area, dove Bronstein viveva e LA, dove si trovava Stone. Di conseguenza, a Bronstein è stata assegnata la custodia fisica primaria

Stone ha detto della decisione del giudice in quel momento, 'Ho avuto un'emorragia cerebrale ed ero un'attrice che aveva realizzato film sexy', aggiungendo: 'Sarei andato a questi eventi [filantropici] in cui dovevo salire sul palco. Sarei stato dietro le quinte, con le persone che mi guardavano, la testa sul pavimento, a pregare: 'Dio, per favore aiutami. So che devo andare là fuori e raccogliere fondi. Ma ho perso mio figlio, ho perso la salute, ho perso tutto. Ero solo rotto.

Ha ammesso l'anno scorso che la sua grazia salvifica stava adottando altri due figli da sola: Laird e Quinn. Sebbene 'la maternità non fosse facile', l'aiutò a capire le sue priorità nella vita.

'Ora sono una madre single con tre figli adottivi ed è stato il grande privilegio della mia vita allevarli. Quando adotti, ti rendi conto che qualsiasi bambino potrebbe essere tuo figlio, chiunque potrebbe essere tuo parente. Dopo di che non vedrai mai più il mondo allo stesso modo. Sono connesso a tutti su questo pianeta. E questo è un miracolo in sé e per sé ', ha detto Voga .

Se hai uno scoop di intrattenimento o una storia per noi, contattaci al (323) 421-7515

Articoli Interessanti