'Lei è infinitamente affascinante': Cody Fern di AHS Apocalypse parla della co-protagonista Sarah Paulson

Cody Fern rivela che è stato Paulson a guidarlo nella pelle di Michael Langdon attraverso la sua performance come manager di Outpost 3, specialmente nella scena dell'intervista

Se hai seguito l'ultima stagione di FX di 'American Horror Story', sarai d'accordo quando diciamo che Cody Fern è stato assolutamente fenomenale nei panni di Michael Langdon, il progenitore di Satana. Conosciuto per la sua natura manipolatrice ed estremamente instabile, Langdon è un uomo con una missione e non si fermerà finché non avrà ciò che vuole. Mentre molti personaggi sono tornati nello show nel corso degli anni, questa è la stagione di debutto di Fern.



In una recente intervista con SyFy Wire , Fern ha detto che era 'incredibilmente nervoso' quando entrava nello show, ma il cast si è dimostrato molto favorevole. 'L'insieme dei giocatori è molto vicino. E quindi mi supportano molto [ma] credo di poter dire che ero incredibilmente nervoso entrando. Voglio dire, è uno spettacolo che dura da sette anni e ci sono molti preferiti dai fan.



E sapendo che sarebbe stato il crossover Coven / Murder House, sono stato felice di avere solo un minuto di tempo sullo schermo. ' Chiaramente, Fern nella vita reale è quasi l'opposto polare del suo personaggio Langdon, in questo aspetto. Nello show, è tutt'altro che nervoso. In effetti, rende nervosi tutti gli altri, compreso il pubblico che guarda a casa, solo vedendolo.

Cody Fern frequenta la Hollywood Foreign Press Association

Cody Fern assiste il banchetto di sovvenzioni della Hollywood Foreign Press Association presso il Beverly Hilton Hotel il 9 agosto 2018 a Beverly Hills, in California.



Fern attribuisce alle veterane di 'AHS' Sarah Paulson e Kathy Bates il merito di essere state le sue più grandi ispirazioni sui set. Rivela che è stato Paulson a guidarlo nella pelle di Michael Langdon attraverso la sua performance, specialmente nella scena dell'intervista. Se ricordi, i due sono diventati davvero intensi nell'episodio 2 'The Morning After'. Michael stava interrogando Venable, uno dei tanti personaggi di Paulson in questa stagione, per vedere se era in grado di essere salvata e portata al santuario.

Lei è così disperata di essere sulla lista che cede al suo potere e alla sua seduzione e lui la manipola per mostrare la sua più grande vergogna: la sua scoliosi. Fino all'ultimo momento, Venable è in lacrime e quasi bacia Michael, ma lui scatta fuori e le dice che non andrà. La tensione che aveva creato per farla spezzare svanì come una nuvola di fumo e lei rimase lì vulnerabile e sola. Fern ha detto che il personaggio è stato un regalo di Sarah.



'È stato come se scoprissi chi era Langdon e come opera, quanto è vivo o manipolativo', ha detto Fern parlando della scena. 'Ho ottenuto la totalità del personaggio da Sarah grazie al potere che ha prestato a Langdon e al modo in cui ha risposto a lui e al suo livello di paura - ha alimentato la mia performance e mi ha [aiutato] a stabilire chi fosse veramente ... Sarah è un vero leader. '

Ha aggiunto che è affascinante. “Incarna davvero cosa significa essere un po 'come guidare la serie. Si prende cura di ogni attore. Arriva sempre al cuore della storia. Ha scelte per ogni scena. È infinitamente affascinante. Alla fine, Mead, il suo assistente robotico, l'ha uccisa in 'Forbidden Fruit'.

L'altro personaggio di Paulson in questa stagione, Cordelia Goode di 'Coven' non ha avuto una battaglia faccia a faccia nella stagione fino ad ora, ma l'ultimo episodio 'Could It Be ... Satan?' ha lasciato intendere che le streghe e gli stregoni andranno presto in guerra. Nel loro primo incontro la scorsa settimana, Goode è svenuto dopo averlo visto entrare nel parco della Hawthorne School for Exceptional Young Men con Queenie e Madison. Entrambi i personaggi erano morti in precedenza e uno di loro, Goode, non è stato in grado di salvare.

Articoli Interessanti