Chi possiede Bed Bath & Beyond? Si prevede che la chiusura di 200 punti vendita consentirà all'azienda di risparmiare 250-350 milioni di dollari all'anno

Secondo quanto riferito, i negozi in 29 stati dovrebbero chiudere con la California e New York che perdono la maggior parte dei negozi - sei posizioni ciascuno



Tag: , , Chi possiede Bed Bath & Beyond? Si prevede che la chiusura di 200 punti vendita consentirà all'azienda di risparmiare 250-350 milioni di dollari all'anno

(Getty Images)



Secondo quanto riferito, la catena di negozi Bed Bath & Beyond ha annunciato che chiuderà 63 negozi entro la fine dell'anno come parte di un piano di ristrutturazione a causa del Covid-19. La portavoce dell'azienda Jessica Joyce ha dichiarato in una dichiarazione a USA Today: 'Mentre ricostruiamo la nostra autorità e stabiliamo un'esperienza di acquisto davvero omni-sempre per i nostri clienti, abbiamo recentemente annunciato un piano di ottimizzazione del negozio che ci vedrà stabilire la giusta rete di negozi per clienti.



Secondo il rapporto, i negozi in 29 stati dovrebbero chiudere con la California e New York che perdono la maggior parte dei negozi - sei posizioni ciascuno. Questo è un passo importante nel nostro programma pluriennale per creare un'attività sostenibile e duratura e investire dove è più importante per i nostri clienti digital-first e le nostre persone, ha affermato Joyce, aggiungendo che una serie entusiasmante di marchi di proprietà ispirati dai clienti verrà lanciata in 2021. A luglio l'azienda aveva annunciato la chiusura di circa 200 sedi. Il CEO di Bed Bath Mark Tritton ha dichiarato che la chiusura di 200 sedi farebbe risparmiare alla società tra $ 250 e $ 350 milioni all'anno dopo i costi una tantum. Ha anche affermato che la pandemia di Covid-19 è stata 'avvertita in tutta la nostra attività durante il nostro primo trimestre fiscale, inclusa la perdita di vendite a causa della chiusura temporanea dei negozi', afferma inoltre il rapporto.

Al 30 maggio, Bed Bath and Beyond aveva 1.478 negozi negli Stati Uniti e in Canada, di cui 955 che operano con il marchio. L'azienda gestisce anche buybuy Baby, Christmas Tree Shops e Harmon Face Values. Anche se molti dei negozi sono stati temporaneamente chiusi durante la pandemia, la società ha accelerato il lancio del ritiro in negozio online e del ritiro sul marciapiede in molti negozi, aggiunge il rapporto. E, entro la fine di maggio, le nuove strutture erano disponibili in quasi il 60% delle sedi, come affermato da John Hartmann, amministratore delegato della società e vicepresidente esecutivo durante la chiamata sugli utili trimestrali di luglio. Secondo USA Today, le loro vendite nette dai canali digitali sono cresciute dell'82% con una crescita delle vendite di oltre il 100% nei mesi di aprile e maggio, la società specificata a luglio quando ha riportato i guadagni trimestrali. In questo momento COVID, crediamo di poter cogliere questa opportunità non solo per chiudere i negozi, ma per ruotare, rimodellare e ottimizzare veramente la nostra impronta del negozio, ha affermato Hartmann. Continuiamo a credere che il nostro canale del negozio fisico sia una risorsa per noi, mentre ci trasformiamo in una società digitale.



La storia dell'azienda

Warren Eisenberg e Leonard Feinstein hanno ricoperto posizioni dirigenziali presso la catena di discount Arlan's. Quando la società stava attraversando problemi finanziari, i due pensavano che il mercato si sarebbe spostato su più negozi specializzati e decisero di formare la propria azienda. Hanno aperto il loro primo negozio nel 1971 a Springfield, nel New Jersey, chiamato Bed 'n Bath. Nel 1985, il duo aveva quasi 17 negozi operanti nell'area metropolitana di New York e in California.

Lo stesso anno è stato aperto il loro primo superstore, nel tentativo di rimanere competitivi con Linens 'n Things, Pacific Linen e Luxury Linens. Per rappresentare adeguatamente la sua espansione, la società cambiò nome in Bed Bath & Beyond nel 1987. Nel giugno 1992, la società si quotò in borsa, facendo la sua IPO sulla borsa valori NASDAQ. Bed Bath & Beyond ha raggiunto per la prima volta 1 miliardo di dollari di vendite annuali nel 1999.

Nel marzo dello scorso anno, tre società di investimento attiviste - Legion Partners, Macellum Capital Management e Ancora Advisors - hanno espresso la loro opinione per rimuovere il CEO Steven Temares e ristrutturare il consiglio di amministrazione della società. Gli investitori attivisti hanno dichiarato diversi casi di nepotismo percepito, tra cui l'acquisizione di Buybuy Baby, fondata da due figli del co-fondatore Feinstein, e l'acquisizione di Chef Central, creata dal figlio del co-fondatore Eisenberg. Questi sono stati discussi come esempi di cattive pratiche commerciali presso l'azienda. A causa della pressione, cinque amministratori indipendenti si sono dimessi nell'aprile 2019 e la ristrutturazione dell'azienda è avvenuta: il consiglio doveva includere solo 10 amministratori invece dei precedenti 12 membri.



Nel maggio 2019, il CEO Temares si è dimesso e si è dimesso dal suo posto nel consiglio di amministrazione. Mary Winston, che è stata nominata nel consiglio di amministrazione della società a seguito degli sforzi delle società di investimento attiviste, ha assunto la carica di CEO ad interim. Poi, nel novembre dello stesso anno, Tritton, che in precedenza era chief merchandising officer di Target, ha assunto la carica di CEO.

Se hai una notizia o una storia interessante per noi, ti preghiamo di contattarci al numero (323) 421-7514

Articoli Interessanti